Lezione di circo con le classi


Il 6 e l’8 marzo i ragazzi e le ragazzi di Circocentro sono diventati per due giorni, insegnanti delle arti circensi. Hanno mostrato come si utilizza il diablo, le palline, il rola bola, il pedalò ed i trampoli alle proprie classi di appartenenza.  Il gruppo in questi mesi è cresciuto molto e si nota un maggior affiatamento… e noi di Friulclaun siamo molto contenti di questi risultati!!!

Ecco una condivisione di una super volontaria:

“Che giorno è oggi ? Sabato 8 marzo … è il mio turno a “Circocentro”! La giornata inizia bene.
Ero stra felice oggi di partire in quel di Udine e … non ho chiuso occhio sta notte! … Forse anche perché avevo mangiato troppo!
In realtà sapevo che sarebbe stata un’esperienza molto positiva perché giovedì ho avuto la fortuna di poter partecipare all’incontro con i ragazzi ed avevo già avuto modo di vedere quanto fosse bello fermarsi ad osservarli mentre erano intenti a spiegare a compagni ed insegnanti l’uso degli attrezzi di giocoleria ed equilibrismo.
Mi sono piaciuti un sacco! Avevo bisogno di sorprendermi e i ragazzi a loro insaputa … ci sono riusciti benissimo!
C’era da parte di alcuni la voglia di far vedere quanto erano bravi (per una volta erano loro i migliori della classe!), ma c’era anche una gran voglia di prendersi cura dei loro compagni, un desiderio di insegnare. Non ho sentito prendere in giro i loro “allievi” se questi non riuscivano a fare l’esercizio proposto, bensì un incitamento e un ripasso delle regole appena date.
Mi sono piaciuti alcuni insegnanti che si sono avvicinati ai ragazzi con la voglia di imparare da loro. Si sono lasciati guidare … hanno capito il senso dell’attività. Oggi ho visto in diverse occasioni un senso di gruppo.
Ho visto grandi miglioramenti nei ragazzi e … sì … confermo quanto detto nelle condivisioni precedenti … mi piacciono un sacco, sono pieni di risorse. Il progetto funziona … e con alcuni sicuramente continuerà in altri ambiti.
Momento di condivisione post – incontro: “osservare in assenza di giudizio” questo è l’insegnamento che mi porto dentro. Cercherò di farne tesoro …

 

Lascia un commento